CITTA' DELLA BULGARIA

Caldana è il tour operator specializzato in viaggi guidati in pullman nonché nelle combinazioni volo più bus in Italia e tutta l'Europa.



INFO DESTINAZIONE


PLOVDIV
Plovdiv, seconda città della Bulgaria dopo la capitale Sofia, sorge nella pianura tracia a sud-est di Sofia, sulla vecchia rotta dell’oriente che conduceva da Vienna a Istanbul via Belgrado, Sofia e Plovdiv. Le origini della città risalgono a circa 6.000 anni fa. Nel corso della sua storia essa fu successivamente occupata dai Traci, dai Romani, dai Bizantini, dagli ottomani e infine dai Bulgari e ogni civiltà vi ha lasciato la sua impronta. Dell’epoca romana ad esempio resta l’anfiteatro del II secolo, mentre dell’epoca ottomana resta la Moschea del Mercato. Il volto della città è un incrocio unico e variopinto di stili, epoche e tradizioni diversissime tra di loro. Il luogo più visitato di Plovdiv è la Città Vecchia, Nebet Tepe, costruita nel XIX sec. nello stile classico del Barocco bulgaro: le alte mura nascondono corti interne e le case hanno facciate dipinte e balconi con colonne di legno. L’UNESCO annovera la città nel Patrimonio mondiale dell’Umanità. Nei dintorni di Plovdiv, a circa 30 km a sud, si trova il Monastero di Backovo, uno dei più pittoreschi monasteri della Bulgaria. Fondato nel 1083, il Monastero di Backovo è conosciuto per l’originale forma architettonica e per le ricche collezioni di icone e gioielli antichi che custodisce.

VELIKO TARNOVO
Veliko Tarnovo è una delle più importanti città bulgare. Situata a nord di Sofia, lungo una delle arterie principali che collegano la capitale alle regioni del Mar Nero, in una zona montagnosa che i bulgari chiamano Stara Planina cioè Vecchie Montagne. Il nucleo urbano si sviluppa su più livelli lungo le tre colline di Tzarevez, Trapesiza e Sveta Gora mentre il fiume Yantra vi descrive sette meandri. Si genera così un paesaggio particolare fatto di strette gole rocciose e vie che si intrecciano lungo la collina. Veliko Tarnovo fu in passato, per ben due volte, capitale della Bulgaria. A 5 km a Nord est di Veliko Tarnovo si trova il villaggio di Arbanasi, fondato nel XV secolo da rifugiati albanesi. Le case del centro storico sembrano fortezze chiuse da mura. Il villaggio fu devastato dai Turchi nel 1798 e delle circa mille case ne restano una piccola parte. Da visitare la Chiesa della Natività (1640) con l’interno coperto di affreschi e una splendida iconostasi finemente decorata. Il villaggio è inserito nel Patrimonio Culturale dell’UNESCO.

LA VALLE DELLE ROSE E KAZANLAK
Primi esportatori mondiali di essenza di rose, i bulgari sono fieri di questa valle racchiusa tra i Balcani e la catena di Sredna Gora, dove la rosa è coltivata all’aperto, in campi estesissimi, in vista da metà maggio fino a giugno. Qui viene prodotto circa il 70% delle essenze di rosa utilizzate nella produzione mondiale di cosmetici. Inoltre con le rose si producono marmellate, grappe, liquori e medicinali. La cittadina di Kazanlak si trova al centro della Valle delle Rose e ogni anno, nel mese di giugno, ospita il festival delle Rose che attira visitatori da tutta Europa. Nei pressi di Kazanlak si trova la Tomba dei Traci risalente al IV secolo a.C., scoperta solo nel 1944 e inserita dall’UNESCO nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità. I dipinti della camera funeraria, che colpiscono per la varietà e vivacità dei colori, provano l’elevata raffinatezza raggiunta dall’arte tracia, influenzata da quella ellenica.

RUSSE
Nel XX secolo Russe era conosciuta come la “Piccola Vienna”. Infatti la struttura architettonica del centro urbano richiama quelle delle grandi città mitteleuropee con Vienna in primis. Come Vienna la cittadina è adagiata sulle rive del Danubio nei pressi del confine tra Romania e Bulgaria: come Vienna ha lunghi viali, ampie piazze alberate, quartieri eleganti su cui si affacciano bei palazzi ottocenteschi. La città ha dato i natali al celebre poeta Elias Canetti, premio nobel per la letteratura: in città è visitabile la sua casa natale.

TRIAVNA
La città di Triavna è nota per i famosi intagliatori di legno: veri e propri artisti che hanno contribuito alla creazione di autentici capolavori sparsi in tutta la Bulgaria. Esempi di questa importante tradizione artistica si possono osservare anche nelle decorazioni lignee delle case. Nel museo delle icone sono esposte oltre 160 opere prodotte da artisti locali.

STARA ZAGORA
Stara Zagora, chiamata la “Città dei platani e dei poeti”, sesta per grandezza in Bulgaria, si trova nella così detta “Valle delle Rose”, e si caratterizza per la sua particolare pianta urbanistica ideata dall’architetto jugoslavo Lubor Bayer. Nella città le vie sono dritte, non esistono curve. Il nome tradotto in italiano significa “Vecchia città dietro la montagna”. Nella sua storia lunga 1.300 anni ha avuto nomi diversi tra i quali: Vereia, Beroe, Augusta Traiana, Jeleznik, Eski Zagra. E’ una città millenaria con suo peso storico e anche importante centro culturale, oltre a essere un punto strategico, vista la sua posizione geografica: si trova a 250 km da Sofia, a 80 km da Plovdiv e a 150 km dal grande porto sul Mar Nero, Burgas.

CONTATTACI

+39 0365 546 701


Numero verde 848 46 60 00


booking@caldana.it

CONTATTACI

  •    +39 0365 546 701

  • Numero verde 848 46 60 00

  •    booking@caldana.it

SEGUICI

RESTA AGGIORNATO

Seleziona la lista a cui vuoi iscriverti:
Agenzia Viaggi
Privato

Dichiaro di aver preso visione della privacy policy di Caldana Tour Operator.

CALDANA TOUR OPERATOR

Caldana Europe Travel Srl

P.IVA - C.F. 01735420224 - Licenza Provincia di Brescia n°2344/ 06.06.2008 - autorizzazione I.A.T.A. 3822170-2 - Tutti i diritti riservati. - glacom®

Privacy Policy