MOLDAVIA E BUCOVINA

Caldana è il tour operator specializzato in viaggi guidati in pullman nonché nelle combinazioni volo più bus in Italia e tutta l'Europa.



INFO DESTINAZIONE




MOLDAVIA

La Moldavia è situata tra i Carpazi a ovest, il fiume Prut a Est, la città di Siret a nord e Galati a sud. È una provincia storica, fondata tra 1356 e 1359 da Bogdan I, e chiamata Bogdania all’epoca. Le sue residenze principesche sono state successivamente le città di Siret, Radauti, Suceava, Iasi, Roman e Vaslui. Per breve tempo è stata unificata alla Valacchia e alla Transilvania da Michele il Bravo nel 1600. Nel 1918 la Moldavia è diventata parte del regno di Romania.

BUCOVINA
Con il suo paesaggio eccezionale e le testimonianze di una civiltà millenaria, la Bucovina, regione integrante della Moldavia, è una delle zone turistiche più significative. I turisti possono visitare i monasteri di Voronet, Sucevita, Moldovita, Humor, famosi per i loro affreschi, che sono entrati a far parte del catalogo dei grandi monumenti di importanza mondiale dell’UNESCO.

MONASTERI DELLA BUCOVINA
Nel corso dei secoli XV e XVI il Principe di Moldavia Stefano III il Grande (1457 - 1504) e i suoi successori, insieme ad altri dignitari, fondarono circa quaranta fra monasteri e chiese nel Nord della Moldavia, in particolare nei dintorni della capitale Suceava. I Monasteri non erano solo luoghi di meditazione e raffinata educazione, ma anche baluardi contro i Turchi. Le pareti esterne delle chiese di Humor, Voronet, Moldovita, Sucevita e Arbore sono artisticamente ornate con dipinti in stile tardobizantino. Questa tradizione, nata dopo il 1530 a Humor, si esaurì dopo il 1600 con le pitture di Sucevita. Le pitture erano una specie di “Bibbia dei Poveri”: la forza comunicativa delle immagini rendeva familiari i contenuti della religione cristiana anche al popolo. Sulle pareti dei monasteri erano rappresentate leggende di santi e scene bibliche come il Giudizio Universale. Vi si trovavano anche riferimenti ad avvenimenti politici come ad esempio l’assedio di Costantinopoli da parte dei Turchi. I monasteri della Bucovina sono iscritti nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’UNESCO dal 1993. Voronet, definita la “Cappella Sistina dell’Est” fu costruita da Stefano il Grande nel 1488 e gli affreschi dai colori vibranti furono aggiunti in un secondo tempo. Oggi rimane solo la chiesa definita “il gioiello della Bucovina”. I dipinti adattano l’arte classica bizantina alla realtà moldava. Gli affreschi esterni rappresentano uno dei vertici dell’arte europea, dove il colore, il celeberrimo “azzurro di Voronet”, è protagonista assoluto.
Sulle pareti della chiesa di Moldovita, colpiscono i vivaci colori rossi, blu, gialli e marroni dell’Assedio di Costantinopoli. All’interno sono ancora conservati gli arredi del sec. XVI, compresa la sedia del Principe Petru Rares (figlio illegittimo di Stefano il Grande), grande come un trono. La statua del Principe, che fece costruire il monastero nel 1532, è all’esterno della chiesa.
Il Monastero di Putna è il più venerato dei monasteri moldavi. Fondato da Stefano il Grande nel 1466, fu ricostruito nel 1564 dal voivoda Gheorghe Stefan; le mura di cinta sono una ricostruzione del sec. XVIII, tranne la torre del tesoro, del sec. XV, mentre gli ambienti conventuali sono del 1856. La pianta di questa elegantissima chiesa, con paramento di arcate cieche divise, è caratterizzata da nartece, pronaos, cappella funeraria, naos con caratteristica cupola e santuario; la cripta rinserra a sinistra la tomba di Stefano il Grande (1504), della moglie e della famiglia. Il Monastero Sucevita venne costruito nel XVI secolo in uno stile che combina elementi bizantini e gotici con una forma che ricorda da vicino quella delle chiese lignee della Moldavia. Di particolare rilievo sono le decorazioni pittoriche sia esterne che interne della chiesa, che rappresentano numerosissime scene bibliche. La chiesa è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO come parte del complesso delle Chiese della Moldavia.

CITTÀ DELLA BUCOVINA
Suceava si trova nella parte nordorientale della Romania ed è situata su un altopiano a 400 m sul livello del mare, in riva all’omonimo fiume. Il centro storico cittadino racchiude numerosi monumenti e chiese ortodosse ed è stato dichiarato patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO.
Campulung Moldovenesc è situata nel cuore della regione della Bucovina, in un ambiente molto
suggestivo ai piedi del massiccio Rarau. Da non perdere la visita al museo del legno allestito all’interno di un edificio storico dei primi anni del ‘900.
Gura Humorului, piccola città sita nella parte centrale del distretto di Suceava, in un bel contesto naturalistico è nota per due mete turistiche di notevole importanza culturale e spirituale: il Monastero Voronet e il Monastero Humor di colore ocra eretto nel XVI secolo. Importante la presenza del museo delle tradizioni popolari che conserva oltre 2.000 oggetti tipici. Nelle immediate vicinanze, più precisamente a Marginea, troviamo il centro della ceramica nera.
Piatra Neamt è una delle più belle città della Moldavia, circondata da foreste e colline. Oggi non è soltanto un punto di partenza per vari itinerari turistici, ma anche una destinazione importante da visitare grazie ai molti monumenti interessanti.

CONTATTACI

+39 0365 546 701


Numero verde 848 46 60 00


booking@caldana.it

CONTATTACI

  •    +39 0365 546 701

  • Numero verde 848 46 60 00

  •    booking@caldana.it

SEGUICI

RESTA AGGIORNATO

Seleziona la lista a cui vuoi iscriverti:
Agenzia Viaggi
Privato

Dichiaro di aver preso visione della privacy policy di Caldana Tour Operator.

CALDANA TOUR OPERATOR

Caldana Europe Travel Srl

P.IVA - C.F. 01735420224 - Licenza Provincia di Brescia n°2344/ 06.06.2008 - autorizzazione I.A.T.A. 3822170-2 - Tutti i diritti riservati. - glacom®

Privacy Policy