Valle della Loira

Caldana è il tour operator specializzato in viaggi guidati in pullman nonché nelle combinazioni volo più bus in Italia e tutta l'Europa.



INFO DESTINAZIONE




Sulle rive del fiume omonimo e dei suoi affluenti la Valle della Loira custodisce gelosamente un ricco patrimonio artistico e naturale, è un luogo di grande fascino con paesaggi verdeggianti, città d’arte, e castelli ricchi di storia circondati da splendidi giardini. Le città e i Castelli della Valle della Loira sono classificati nel Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco.
Tra i numerosi Castelli  della Loira i più celebri e visitati sono: 
- il Castello di Chambord che con le sue 440 stanze è il più grande tra quelli che sorgono nella Valle della Loira. Il castello, immerso in uno splendido e vasto parco, fu costruito per volere del re Francesco I, si dice secondo un’idea di Leonardo da Vinci, ospite del re nel vicino Castello di Amboise. Il Castello di Chambord è l’esempio architettonico più stupefacente del Rinascimento francese ed è annoverato dall’Unesco nel Patrimonio dell’Umanità.
- il Castello di Blois, una delle residenze preferite dei re di Francia. Costruito in diverse epoche a partire dal XIII secolo, rappresenta i diversi stili dell’architettura francese. Qui visse e morì Caterina de Medici, potente regina.
- il Castello di Chenonceau, romantico castello rinascimentale, si trova in posizione panoramica sulle rive del fiume Cher e è circondato da vasti giardini. Conosciuto come “il Castello delle Dame” poiché disegnato da una donna, Catherine Briçonnet nella prima parte del XVI secolo e abitato in seguito da due donne, grandi rivali in amore: Caterina de Medici e Diana di Poitiers, rispettivamente moglie e amante del re Enrico II. 
- il Castello di Amboise, le cui torri ed i tetti in ardesia dominano la Loira. Il re Francesco I vi trasferì la sua corte e si circondò dei più grandi artisti del Rinascimento, tra cui Leonardo da Vinci. Egli vi giunse nel 1516 come pittore, ingegnere e architetto del re. Francesco I gli mise a disposizione il Manoir du Clos Lucé, appena fuori Amboise. Questa fu l’ultima dimora di Leonardo da Vinci, che vi soggiornò fino al 1519, anno della sua morte. Durante la visita di Clos Lucé è possibile i modelli di alcune delle sue incredibili invenzioni.
- il Castello di Villandy,  in stile rinascimentale, fu costruito nei primi anni del 1532 da Jean Le Breton, ministro di Re Francesco I di Francia. Il Castello rimase alla famiglia Le Breton per più di due secoli fino a quando fu acquistato dal Marchese di Castellane. Durante la rivoluzione francese il castello fu confiscato e nei primi anni del 1800 l'Imperatore Napoleone lo acquistò per suo fratello Giuseppe Bonaparte. Impossibile poi non rimanere incantati davanti allo splendore dei giardini terrazzati che circondano il castello. I giardini sono suddivisi in varie parti: il giardino d’ornamento; il giardino d’acqua; il giardino dei semplici con le sue erbe aromatiche; l’orto; il giardino per bambini; il labirinto formato da 1200 carpini e il giardino della serra.

Da non perdere: una visita di Chartres con la sua famosa Cattedrale - risalente al XII secolo è considerata uno dei monumenti religiosi più importanti al mondo ed è annoverata dall’UNESCO nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità - e della caratteristica città di Tours con i suoi splendidi edifici in tufo bianco ed i tetti in ardesia, luogo ideale per la scoperta di tutta la regione.

 

CONTATTACI

+39 0365 546 701


Numero verde 848 46 60 00


booking@caldana.it

CONTATTACI

  •    +39 0365 546 701

  • Numero verde 848 46 60 00

  •    booking@caldana.it

SEGUICI

CALDANA TOUR OPERATOR

Caldana Europe Travel Srl

P.IVA - C.F. 01735420224 - Licenza Provincia di Brescia n°2344/ 06.06.2008 - autorizzazione I.A.T.A. 3822170-2 - Tutti i diritti riservati. - glacom®

Privacy Policy