Sicurezza COVID Sicurezza COVID

Proposte di viaggio

Come visitare la Normandia, tra maree e letteratura

Nella terra degli impressionisti! Perché visitare la Normandia è un’esperienza di viaggio unica

C’è una regione, nel nord della Francia, dove il mare si incontra con la dura roccia. Un luogo in cui spiagge sabbiose, piantagioni di mele, cattedrali gotiche e antichi castelli sono la cornice di quadri e di viaggi indimenticabili. Stiamo parlando della Normandia, la terra sacra degli impressionisti.

Tra leggende, antichi cavalieri e amori di corte, oggi visitare la Normandia non solo permette di ammirare le famosissime Ninfee con i ponticelli giapponesi ricoperti di glicini, ma è una vera e propria esperienza a tutto tondo, perché questa terra trasuda di natura, storia, arte e letteratura: proprio qui, infatti, nel borgo di Honfleur, Charles Boudelaire compose “L’invito al Viaggio”.

Non stai già nella pelle? Scopri con noi cosa vedere in Normandia e lasciati sedurre da paesaggi incantevoli e atmosfere suggestive.

Cosa visitare in Normandia? Ecco un itinerario da sogno

Scogliere bianche a picco sul mare, distese verdi, borghi incantati, villaggi di pescatori, ambientazioni storiche e una gastronomia succulenta: un viaggio in Normandia se non può accontentare tutti, ci va molto vicino!
D’altronde le cose da vedere in Normandia sono tante, molte diverse e in grado di regalare emozioni. Ecco le tappe davvero imperdibili:

1. Alta Normandia
Arrivando dall’Italia è possibile soffermarsi subito in questa zona della regione francese e proprio a Giverny, il piccolo villaggio sulle rive della Senna, visse il celebre pittore impressionista Claude Monet, che ispirò la maggior parte delle sue opere a questo luogo magico.


Rouen si trova a poca distanza ed è la più grande città dell’Alta Normandia, capitale del Gotico e del Rinascimento francesi. La parte vecchia pullula di case a graticcio, strade lastricate, chiese e musei: imperdibile la Cattedrale Notre Dame de l’Assomption, una delle chiese più importanti di Francia, sede dell’arcidiocesi cittadina.

2. Mont Saint Michel

Impossibile visitare la Normandia senza raggiungere la grandiosa abbazia benedettina che si trova su un isolotto roccioso, spazzata dalle maree più alte d’Europa. Qui, infatti, il mare si ritira per chilometri e vi fa ritorno molto velocemente, trasformando l’abbazia in una vera e propria isola! Non a caso, Mont Saint Michel è definito “Meraviglia dell’Occidente” ed è parte del Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco.

Salendo sulla sommità dell’isola, si gode di una splendida vista sulla baia selvaggia circostante: quale modo migliore per proseguire un viaggio in Normandia?

3. Costa di Alabastro

Tra le cose da vedere in Normandia non può mancare il tratto di litorale con affaccio sulla Manica, che si estende per 130 chilometri, da Le Tréport a Le Havre. È caratterizzato, infatti, dalle famose e spettacolari alte falesie scolpite nella pietra calcarea, modellate dal vento, dall’acqua e dalle intemperie: dei veri e propri monumenti naturali che hanno ispirato tanti artisti e non.
Tra le località più belle della Costa di Alabastro Le Tréport, con le sue ville multicolore, il minuscolo villaggio di pescatori Yport e Étretat, incastonato fra le due falesie più note della costa, alle quali deve la propria fama.


4. Calvados

Attraversando il Ponte di Normandia sulla foce della Senna, si raggiunge il dipartimento di Calvados e Honfleur, piccolo e delizioso porto sull’Atlantico che ha ispirato, sin dall’Ottocento, pittori, scrittori e artisti. Percorrendo stradine acciottolate, costellate di boutique e ristoranti tipici, è facile restare affascinati dai monumenti e dalle chiese, come la Chiesa di Sainte Catherine, interamente in legno, costruita nel XV secolo. 
Impossibile, poi, non dedicare del tempo alla degustazione di Calvados, il tipico liquore normanno di mele, in una delle tante rinomate cantine. Poco distante Caen, la città di Guglielmo il Conquistatore (l'eroe della battaglia di Hastings del 1066, con cui il Regno di Normandia si estese fin sulle coste inglesi dall’altro lato della Manica.), dove visitare la Fortezza, la Cattedrale, l’Abbaye aux Hommes e l’Abbaye aux Femmes.


5. Costa di Madreperla, le spiagge dello Sbarco.

Sono gli 80 chilometri di coste che hanno determinato la storia del XX secolo.

Utah, Omaha, Gold, Juno e Sword, infatti, sono le spiagge dove, il 6 giugno 1944, sbarcarono inglesi, americani e canadesi per liberare la Francia dall’occupazione nazista. Qui si susseguono cimiteri, musei e installazioni, come il Museo della Liberazione di Cherbourg, col manichino del soldato americano John Steele appeso sul campanile; e il cimitero americano di Colleville-sur-mer (sulla spiaggia di Omaha Beach). Affascinante poi, ad Arromanches, vedere la bassa marea, che rende visibili i resti di Port Winston, il porto artificiale costruito in una sola giornata dalle truppe britanniche. 

Come prenotare il tuo tour in Normandia?


Realizza il sogno di vedere tutte queste meraviglie partecipando al tour Normandia organizzato da Caldana Europe Travel: avrai la possibilità di viaggiare in pullman da un punto all’altro della regione francese e andrai alla scoperta di questi luoghi, teatro di uno degli eventi più importanti e tragici della storia, ma che hanno ispirato importanti opere impressioniste e romanzi.

Puoi scegliere tra la formula del tour tutto in bus e quella volo+bus, alla quale puoi partecipare partendo dalla maggior parte degli aeroporti italiani.
Avrai sempre a disposizione una guida turistica certificata, un accompagnatore, tutti i comfort e le garanzie che ti permetteranno di visitare la Normandia in totale relax, aggiungendo, se lo desideri, delle esperienze personalizzate.

Contattaci per avere maggiori informazioni e ricevere una consulenza gratuita, ma non dimenticare di seguirci sui social per tenere d’occhio tutti i viaggi in partenza e andare alla scoperta di altre meraviglie d’Europa e d’Italia!

Redazione Caldana Travel

Condividi l'articolo
Facebook Twitter LinkedIn WhatsApp
TI CONSIGLIAMO...
Tour Parigi

Tour Parigi

Viaggio organizzato a Parigi, Versailles e Fontainebleau

POTRESTI LEGGERE ANCHE...