Sicurezza COVID Sicurezza COVID

Proposte di viaggio

Cosa vedere a Barcellona in 5 giorni, tra Art Nouveau e storia

L’esuberanza barocca e l’anima storica: ecco cosa vedere a Barcellona in 5 giorni 

Un’esplosione di colore, esuberanza decorativa, linee ondulate e sinuose: così può essere descritta Barcellona, una città completamente forgiata dal Modernismo (o Art Nouveau), un movimento artistico e una corrente culturale che raggiunge qui il proprio culmine nell’architettura.

Se da tempo sogni di ammirare con i tuoi occhi tanta bellezza, ma anche vivere l’atmosfera gioiosa di questa città che riesce a essere nello stesso tempo antica e moderna, colta e popolare, ma anche elitaria e turistica, ecco una piccola guida su cosa vedere a Barcellona in 5 giorni, per non farsi sfuggire proprio nulla!

5 giorni a Barcellona, nella perla del modernismo catalano

Barcellona è senza dubbio una delle città più importanti d’Europa e, chiunque la visiti se ne innamora a prima vista, grazie alla varietà dei monumenti e delle attrazioni che offre nei suoi quartieri sempre pieni di vita.

Ecco cos’è assolutamente vietato perdersi!

1. La Rambla


Il lungo viale che da Plaza de Catalunya porta fino a pochi metri dal mare, alla statua di Colombo, è la strada più famosa e “viva” di Barcellona, dove si affollano turisti, barcellonesi e artisti di strada. Lungo il suo chilometro e oltre si affacciano edifici e punti di interesse come il Museo delle Cere, il Teatro Liceu e il mercato La Boqueria, animato e colorato ma ordinato, tanto da sembrare un vero e proprio centro commerciale, dove vedere e gustare molte cose.

Lungo la Rambla si trova uno dei simboli della città, la Fontana di Canaletes, in ferro battuto: la leggenda narra che chiunque beva la sua acqua tornerà, prima o poi, a Barcellona.  Da vedere anche l’Esglesia de Betlem, chiesa del ‘700 dalla stupenda facciata barocca e il mosaico ceramico circolare realizzato dall’artista catalano Joan Miró.

2. Barrio Gotico

È senza dubbio il quartiere nel quale è ancora visibile l’anima storica della città, perché qui nei secoli è sopravvissuta, da un punto di vista urbanistico, l’impronta romana con la tradizionale divisione della zona in decumani, la stessa che caratterizza la città di Napoli.

Nel Barrio Gotico poi, si trovano i palazzi del potere catalano, ma anche gli edifici religiosi che testimoniano la diversità catalana. Tra questi segnaliamo l’Esglesia de Sant Just I Pastor, famosa perché nei suoi pressi venne arrestato nel 1924 Antoni Gaudì, l’architetto della Sagrada Familia, e Catedral de Santa Creu i Santa Eulalia, il più importante luogo di culto di Barcellona, nonché uno dei maggiori esempi di architettura gotico-catalana, composta da tre navate e 29 cappelle laterali.

3. Sagrada Familia

Grazie all’interscambio tra correnti artistiche e culturali diverse, il gotico, l’islamico e il rinascimentale, nasce questo monumentale tempio, unico nel suo genere. Una unicità premiata dall’UNESCO che ha posto sotto la sua tutela la Facciata della Natività (una delle 3) e la Cripta.

Il capolavoro modernista, il cui principale artefice è Antoni Gaudì, è davvero un’opera straordinaria e nulla importa se è incompiuta. Particolari sono le facciate nelle quali si racconta la storia di Gesù, dalla nascita fino alla morte e l’interno con la Gerusalemme Celestiale e l’esuberanza barocca decorativa del colonnato e delle vetrate, un insieme che lascia chiunque senza fiato.

4. Parc Güell

Cosa vedere a Barcellona in 5 giorni per approfondire il lasciato artistico e culturale di Gaudì? La Sagrada Familia non basta, perché sono tante le tracce che questo architetto straordinario e visionario ha lasciato in questa città, e un posto d’onore occupa senza dubbio Parc Güell, altra attrazione Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Una curiosità: l’imprenditore Eusebi Güell affidò a Gaudì il progetto, di questa zona collinare con vista sul mare, poiché la trasformasse in un complesso residenziale per ricchi e l’artista riversò nell’opera tutta la dirompente creatività di cui disponeva, quel mix di tradizione e modernità, identità e cosmopolitismo, che caratterizza il Modernismo catalano

Parc Güell non divenne mai un complesso residenziale, ma una delle icone di Barcellona, composto da un serie di giardini ed elementi architettonici meravigliosi. Il luogo più famoso è la terrazza principale, Plaza del la Naturaleza, circondata da una lunga panchina a forma di serpente marino, ma è meravigliosa anche la Scalinata del Dragone, che conduce alla Sala Hipostila, formata da 86 colonne, delle quali le più esterne si inclinano formando un movimento ondulante e contrario a ogni regola di composizione classica.

5. Casa Milà e Casa Batllò

Altri due capolavori di Gaudì assolutamente da inserire nelle cose da vedere a Barcellona in 5 giorni, si trovano lungo Passeig de Gracia, una delle strade dello shopping più esclusive e sono: Casa Milà e Casa Batllò. Il loro stile è unico e oggi sono state trasformate in musei, nei quali vengono messe in mostra sculture e opere di Gaudì.

6. Hospital de la Creu i Sant Pau

Opera dell’architetto Lluís Domènech i Montaner e dichiarato dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità, dopo essere stato utilizzato per anni come vero e proprio ospedale, oggi è senz’altro uno dei più rappresentativi edifici della Barcellona Modernista e di quest’arte in tutta Europa: visitarlo significa fare un salto nel secolo scorso, passeggiando tra i padiglioni circondati di splendidi giardini e collegati tra loro da corridoi sotterranei d’inusuale bellezza.

L’Hospital de la Santa Creu i Sant Pau è un’opera eclettica con influenza neogotica, dove mattoni, maioliche, tegole smaltate, vetrate e mosaici creano un insieme di grande ricchezza ornamentale: davvero impossibile non inserirlo nella lista del “cosa vedere a Barcellona in 5 giorni”!

Come organizzare il tuo tour di Barcellona?

Abbiamo visto quali sono le cose più belle e interessanti da non perdere e le curiosità su Barcellona, ma pianificare un tour nei minimi dettagli, tra sistemazioni e spostamenti ti spaventa?

No problem: affidati a noi di Caldana Europe Travel, che organizziamo degli itinerari con spostamenti in bus Gran Turismo e soggiorni nelle migliori strutture ricettive.
In pratica, dovrai solo pensare a goderti la vista degli eclettici e sorprendenti edifici di Barcellona, a gustarti le specialità gastronomiche, facendo anche un vero e proprio tuffo nel passato visitando le sue chiese e i quartieri più caratteristici.

Scopri il nostro tour di 5 giorni  a Barcellona oppure il tour Spagna Classica, che prevede ovviamente una sosta in questa città, ma anche la visita di Valencia, Toledo, Madrid e Saragozza.

Vuoi saperne di più? Contattaci e prepara la valigia!
 


 

Redazione Caldana Travel

Condividi l'articolo
Facebook Twitter LinkedIn WhatsApp
TI CONSIGLIAMO...
Bilbao e i Paesi Baschi

Bilbao e i Paesi Baschi

POTRESTI LEGGERE ANCHE...