Sicurezza COVID Sicurezza COVID

Proposte di viaggio

Nella città dei sassi: ecco cosa vedere a Matera e dintorni

Un tuffo nel passato! Cosa vedere a Matera e dintorni per vivere la magia dei sassi


“Chiunque veda Matera non può non restarne colpito, tanto è espressiva e toccante la sua dolente bellezza". Parlare di Matera non è affatto facile, ma le parole di Carlo Levi lasciano ben intendere quanto sia unica e struggente questa città, una delle più antiche del mondo.

Attraverso la sua storia è possibile ripercorrere quella dell’uomo, e lasciarsi incantare dall’intreccio di esso con il territorio: i famosi Sassi di Matera, infatti, sono l’antichissimo insediamento abitativo costruito nella roccia tufacea sul fianco del vallone Gravina e che, dal 1993, è stato dichiarato “Patrimonio Mondiale dell’Umanità” dall’Unesco.
Andiamo allora subito a scoprire nel dettaglio cosa vedere a Matera e dintorni, dove storia, natura e cultura si fondono dando vita a un luogo senza tempo.

5 cose da vedere a Matera e dintorni (almeno una volta nella vita)

cosa vedere a matera e dintorni

1. I due rioni Sassi: Barisano Caveoso

Sono i due quartieri che costituiscono il centro storico cittadino, noto come i “Sassi di Matera”, che rappresentano un paesaggio unico al mondo.

 Il Sasso Barisiano è rione più grande, dove oggi, negli antichi insediamenti abitativi, troviamo per lo più negozi, ristoranti e alberghi. Ci si arriva percorrendo l’unica strada carrabile dei rioni Sassi, via Madonna della Virtù. Qui è possibile ammirare la Casa Cava, per l’appunto un tempo cava per estrazione del tufo e oggi un vero e proprio auditorium della cultura. Imperdibile anche la chiesa di San Pietro Barisiano, la più grande tra le chiese rupestri nei sassi.

Il Sasso Caveoso è il più antico, quello che maggiormente conserva l’aspetto della città rupestre. La grande piazza omonima, con la chiesa di san Pietro Caveoso, permette di ammirare il panorama della Gravina costituito dalla meravigliosa schiera di case e grotte, arroccate le une sulle altre, che lascia letteralmente…senza parole!

2. Cattedrale di Maria Santissima della Bruna

Si erge sul punto più alto, dominando la città dei sassi dal colle della Civita medievale. In stile romanico pugliese, risale al XIII secolo e fu dedicata ai santi protettori della città, la Madonna e Sant’Eustachio. Sulla facciata spicca la Porta dei leoni e al suo interno non mancano le opere preziose, come il celebre presepe di pietra del 1534 di Altobello Persio e Sannazaro di Alessano.

cosa vedere a matera e dintorni

3. Le chiese rupestri

Nella lista “cosa vedere a Matera” non possono mancare questi luoghi mistici unici al mondo, che risalgono all’Alto Medioevo, quando il monachesimo inizia a farsi spazio nella comunità cristiana e i monaci benedettini e bizantini, s’insediano nelle grotte della Gravina, trasformandole in centri di preghiera.

Scavate nella roccia, ospitano cripte, virtuosismi architettonici, decorazioni pittoriche, opere artistiche e, quindi, un patrimonio storico-culturale simbolo del territorio. Sono circa 150 le chiese rupestri di Matera, tra le quali quelle di Santa Maria de Idris scavata nel fianco del Monterrone, e la cripta di San Giovanni, che formano, attraverso un cunicolo interno, un unico complesso rupestre di grande suggestione.

4. Cripta del Peccato Originale di Matera

Basta fare qualche chilometro per raggiungere un altro luogo di una straordinaria bellezza: lungo la parete della Gravina di Picciano si trova la Cripta del Peccato Originale, la chiesa- grotta riportata alla luce nel 1963, e definita la Cappella Sistina della pittura parietale rupestre, ovvero un tesoro inestimabile.

Qui è possibile ammirare un complesso pittorico che è una delle testimonianze più importanti della pittura altomedievale: sulla parete di fondo sono illustrate alcune scene bibliche relative alla Genesi, mentre nelle tre conche absidali sono raffigurati gli Apostoli, gli Arcangeli e la Vergine. L’autore ignoto è ricordato come il Pittore dei Fiori di Matera.

5. Le aree naturali di Matera

cosa vedere a matera e dintorni

Il Parco della Murgia Materana, la Riserva Regionale San Giuliano ed il Colle Timmari sono le aree naturali che è possibile visitare nei dintorni di Matera, dove s’innalzano i resti di antichi villaggi neolitici, raggiungibili attraverso un innovativo ponte sospeso che parte direttamente dai Sassi.
Presso il lago di San Giuliano vivono circa 140 specie di uccelli e il colle Timmari è una piccola località residenziale, dove sorge un’area archeologica che risale all’epoca preistorica del IV secolo a.C.

Come organizzare il tuo tour di Matera?

cosa vedere a matera e dintorni

Abbiamo capito cosa vedere a Matera e dintorni, ma per scoprire questo territorio ricchissimo di storia e testimonianze architettoniche in maniera più approfondita, puoi scegliere uno dei tour di Caldana Europe Travel, come il grand tour della Puglia e Matera.

In alternativa, puoi scegliere il tour Matera, Alberobello e le città della Valle d’Itria, per immergerti in territori ricchi di tesori artistici e naturali, come i Trulli e i panorami mozzafiato di Polignano. Avrai sempre a disposizione un accompagnatore e una guida turistica certificata!

Contatta un nostro consulente e richiedi maggiori informazioni per programmare il tuo prossimo viaggio!




Redazione Caldana Travel

Condividi l'articolo
Facebook Twitter LinkedIn WhatsApp