Proposte di viaggio

Cosa vedere ad Amsterdam e dintorni...fino alle Fiandre

Un tuffo tra tulipani e mulini a vento! Ecco cosa vedere ad Amsterdam e dintorni

Nota come la “Venezia del Nord”, all’interno della sua fitta rete di canali racchiude uno dei maggiori e più suggestivi centri rinascimentali di tutta Europa: Amsterdam è un esempio unico di architettura e ingegneria, considerato Patrimonio dell’Umanità.

Situata all’estremità meridionale del lago di IJssel, sorge su 90 isolette ed è attraversata da 165 canali, collegati fra loro da oltre 1000 ponti: proprio l’acqua e il commercio hanno reso, nel 1600, questa città una delle città più potenti e ricche del mondo. Ma cosa vedere ad Amsterdam e dintorni?

Andiamo alla scoperta di una delle aree più belle e romantiche dell’Europa del nord.

Cosa vedere ad Amsterdam e dintorni? I luoghi da non perdere

Dove oggi sorge piazza Dam, 8 secoli fa scorreva un fiume e, proprio qui, venne costruita una diga per deviarne il corso e fondare Amsterdam, con i suoi meravigliosi canali e le sue numerose costruzioni, considerate monumenti storici.

Del “secolo d’oro”, inoltre, è rimasta anche una straordinaria raccolta di opere d’arte che si possono ammirare nel Rijksmuseu, un museo da non perdere insieme al Van Gogh Museum e agli altri luoghi d’arte e storia che incantano chiunque abbia la fortuna di visitare i Paesi Bassi.
Ecco allora una lista di consigli su cosa vedere ad Amsterdam e dintorni:
Come già accennato, la città è costruita interamente sulle isolette strappate all’acqua del fiume Amstel e del lago IJssel. Più di 165 canali per 100 km di lunghezza avvolgono la capitale olandese in un percorso labirintico, accerchiato dalla “cintura dei canali”, un grande anello d’acqua tagliato da altri corsi d’acqua, suggestivi da percorrere e ammirare.
In questa rete di canali, inseriti dall’UNESCO nella lista dei siti Patrimonio dell’Umanità, si trovano circa 2.200 edifici di cui 1.550 considerati residenze di interesse storico, in gran parte costruite durante il 1600, considerato il secolo d’oro dell’economia olandese. Una gita in battello o in bici è l’ideale per scoprire la bellezza dei canali e godere di un paesaggio urbano semplicemente unico. 
Da secoli, la vita di Amsterdam ruota intorno a questa piazza, il Dam, come la chiamano gli abitanti, che prende il nome dalla diga costruita nel 1270 sul fiume Amstel. Negli anni ha svolto il ruolo di mercato, centro di potere, posto per le esecuzioni, palcoscenico per rivolte e manifestazioni di ogni tipo e oggi è luogo fortemente turistico, grazie alla presenza del Palazzo Reale: costruito nel XVII secolo come Municipio per testimoniare la ricchezza della Repubblica Olandese, l’edificio venne trasformato nel 1808 da Luigi Bonaparte in Palazzo Reale, che oggi viene usato solo per le festività solenni e le visite di Stato.
Sorge tra le favolose ville neo-gotiche e conserva una delle più complete raccolte pittoriche dedicate al famoso artista. Disegni, dipinti e lettere offrono l’opportunità di conoscere più a fondo la personalità di questo folle genio dell’arte e preserva anche una serie di dipinti da cui Van Gogh traeva ispirazione, oltre a una serie di opere di artisti suoi contemporanei. 
Da non perdere anche il Rijksmuseum, che rappresenta il tempio della pittura del Seicento olandese: la sezione “I capolavori raccoglie le opere di Van Gogh, Piero di CosimoBeato Angelico e una selezione di opere di Hals, de Wit e Bol. 

Considerato il parco primaverile più bello al mondo, si trova a Lisse, non lontano da Amsterdam e, durante la bella stagione, offre la possibilità di ammirare la meravigliosa fioritura dei tulipani olandesi e degli altri fiori che rendono famosa l’Olanda.
Nei suoi 32 ettari, ogni anno fioriscono più di 7 milioni di fiori da bulbo tra cui 800 varietà di tulipani, narcisi, giacinti e altri fiori: insomma, vale davvero la pena raggiungerlo almeno una volta nella vita!
Nella lista del “cosa vedere ad Amsterdam e dintorni” non può mancare la Grande Diga: si trova in Olanda del Nord, all’interno di un suggestivo paesaggio di canali, campi di tulipani e mulini a vento ed è un vero e proprio capolavoro di ingegneria, costruito tra il 1927 e il 1932 per impedire al Mare del Nord di inondare e distruggere i paesi costieri.
L’imponente barriera della diga, infatti, è lunga 32 km e separa il Mare del Nord dal bacino interno dell’IJsselmeer.

A breve distanza dalla frenetica e vivace Amsterdam, nella tranquilla campagna olandese, sulle rive del lago IJsselmeer, in un’insenatura del Mare del Nord battuta dalle tempeste, sorgono questi tipici villaggi di pescatori dall’atmosfera unica, dove gli abitanti indossano ancora i costumi tradizionali.
Volendam, in un passato non troppo remoto, era un villaggio di pescatori, con le sue tradizionali case di legno colorate, riunite intorno al piccolo porto, mentre Marken era un’isola di pescatori poveri e di umili tradizioni.

Più volte funestata da tempeste, inondazioni e altre catastrofi, con la trasformazione negli anni ’50 dello Zuiderzee in un lago artificiale, Marken è stata collegata alla terraferma ed ha iniziato a godere di un certo benessere economico, diventando una località turistica tra le più frequentate dell’Olanda.

Dall’Olanda al Belgio: cosa visitare con un tour fino alle Fiandre


Abbiamo visto cosa vedere ad Amsterdam e dintorni, ma il tour “Amsterdam, Reno e Fiandre” che noi di Caldana Europe Travel abbiamo ideato per andare alla scoperta di questi luoghi meravigliosi, parte dalle rive del Reno in Germania, prosegue per l’Olanda e il Belgio fino ad arrivare fra i palazzi storici del Granducato di Lussemburgo.

Viaggiare in pullman, infatti, permette di scoprire le bellezze di Bruxelles, storica capitale con imponenti edifici, piazze maestose e palazzi delle Istituzioni Europee: nella piazza centrale, cuore della capitale e una delle più belle d’Europa, si affacciano palazzi rinascimentali e gotici come la Maison des Brasseurs, il Palazzo dei Duchi di Brabante, la Maison du Roi e lo spettacolare Hotel de Ville

L’itinerario prosegue verso Bruges, splendida città d’arte circondata da canali, il cui centro storico è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità perché conserva l’aspetto medievale e custodisce splendidi tesori. 

È prevista, poi, un’escursione con guida nella regione delle Fiandre e i suoi luoghi di interesse, la visita di Gand, altra pittoresca cittadina medievale attraversata da canali e del Granducato del Lussemburgo, nel quale ammirare il quartiere delle Istituzioni Europee e il centro storico pedonale, con il Palazzo Granducale, la Cattedrale, la Piazza d’Armi, la Piazza del Mercato e il Municipio.

Cosa aspetti? Ora che sai di più su Olanda e Belgio e cosa visitare in questi magnifici luoghi, richiedi maggiori informazioni e prenota il tuo posto a bordo, personalizzando il viaggio come preferisci.




Redazione Caldana Travel

Condividi l'articolo
Facebook Twitter LinkedIn WhatsApp
TI CONSIGLIAMO...
Halloween a New York

Halloween a New York

Tour con Accompagnatore dall'Italia: dal 27 Ottobre al 2 Novembre

POTRESTI LEGGERE ANCHE...