Sicurezza COVID Sicurezza COVID

Proposte di viaggio

Viaggio a piedi? I cammini in Italia tra cultura e spiritualità

Zaino in spalla! Ecco i cammini in Italia da scoprire un passo alla volta

Hai sempre sognato di viaggiare a piedi, lontano dal traffico delle città e circondato solo dalla bellezza della natura? Camminare è il metodo più antico e autentico, nonché il migliore per andare alla scoperta dei tesori che il nostro belpaese offre, lungo percorsi che s’intrecciano, come fossero disegnati.
I cammini in Italia, d’altronde, sono tantissimi, più o meno lunghi, più o meno wild e spirituali, ma tutti spettacolari, in grado di lasciare il segno e regalare grandi emozioni. Che ne dici allora di scoprire in particolare il cammino di San Vili e quello della via Spluga?

Puoi scegliere di effettuarli anche in bicicletta, ma il risultato sarà lo stesso: un’esperienza di viaggio indimenticabile.

Perché scegliere questa esperienza?


Camminare è una forma di esercizio fisico che giova al corpo e alla mente, soprattutto se ci trova lontano dalla frenesia del mondo contemporaneo. La libertà della quale si gode spostandosi a piedi poi, è impareggiabile e, con grande facilità, si entra in contatto con la natura e in sintonia con essa.

In un mondo nel quale siamo abituati a correre, percorrendo uno dei tanti cammini in Italia, ricoprirai la lentezza, quella necessaria per apprezzare la bellezza dei luoghi che s’incontrano.
Poi diciamo la verità: viaggiare a piedi è il modo più faticoso di raggiungere la propria destinazione, ma è sicuramente anche il più profondo, intenso ed emozionante.

L’affascinante cammino di San Vili

Tra i cammini in Trentino, uno dei più belli e suggestivi è senz’altro quello il cammino di San Vili, che va da Trento a Madonna di Campiglio.
Conosciuto anche come il “piccolo Cammino di Santiago italiano” per la sua spiritualità, ricalca infatti il percorso seguito da San Vigilio (Vili in dialetto trentino), patrono di Trento che, nel 400 d.C., affrontò i sentieri e le strade di montagna con la missione di diffondere il Cristianesimo. Infatti, sono moltissime le chiese e le cappelle a lui dedicate, che si trovano lungo il percorso.

Il cammino solca valli, montagne, permette di costeggiare laghi trasparenti, visitare santuari chiese ed alpeggi, ma anche antiche fabbriche, come quella ottocentesca di vetro e cristalli a Carisolo.

I sentieri sterrati sono percorribili solo a piedi o in mountain bike e, istituito nel 1998, il percorso è stato suddiviso, per agevolare il camminatore, in 6 tappe che toccano 6 diversi paesi, dove fermarsi a dormire, tra una giornata e l’altra di cammino.

Il sentiero di San Vili può essere attraversato in tutti e due i sensi di marcia, ripercorrendo due momenti salienti della storia e della vita di San Virgilio. Da Trento a Madonna di Campiglio il Santo camminò in vita, per evangelizzare grosse fette di popolazione che erano ancora pagane. Sul percorso inverso, invece, il Santo fu trasportato senza vita, dal luogo del martirio, in Val Rendena, alla basilica di Trento che già aveva fatto costruire, in vece di Vescovo della città.
Il cammino di San Vili, anche se denso di spiritualità, è nato come un sentiero escursionistico, culturale e della memoria, ma può essere intrapreso anche come un pellegrinaggio.

Tra Italia e Svizzera! Alla scoperta della Via Spluga



Un sentiero escursionistico – culturale che attraversa le Alpi centrali e che da secoli unisce le località di Thusis e Chiavenna: la via Spluga si snoda lungo mulattiere, gole, paesi e il famoso Passo della Spluga, punto più alto del tragitto.
Già percorsa in epoca romana, è stata per lungo tempo un’importante via di comunicazione tra le regioni del nord e l’Europa: da qui passavano commercianti, pellegrini ed eserciti.
Oggi, totalmente sistemato e conservato con cura, questo cammino costituisce un percorso di trekking in grado di infondere un senso di pace, benessere e che soddisfa il desiderio di ammirare meraviglie naturali, come il lago di Montespluga, diversi luoghi di interesse storico religioso e cittadine alpine come Valchiavenna, con il suo importante centro storico ben conservato. 

Cammini in Italia: quale itinerario scegliere?

Se stai già sognando di partire zaino in spalla per delle vacanze sportive, ma ti spaventa un po’ buttarti in questa avventura in autonomia, noi ti proponiamo di partecipare a dei cammini in Italia organizzati, studiati per garantire sicurezza durante il percorso, ma anche il massimo delle informazioni riguardo ai luoghi che si attraversano.

Noi di Caldana Europe Travel per il cammino di San Vili abbiamo messo a punto l’esperienza di 8 giorni: il “cammino di San Vili percorso completo”, da effettuare con una guida locale certificata di media montagna, che ben conosce flora, fauna, geologia, storia e cultura locali. Si tratta di un itinerario organizzato in tappe per scoprire i circa 100 km di percorsi fatti da San Vigilio per diffondere il cristianesimo fra le comunità pagane delle valli Giudicarie. In alternativa, c’è il cammino di San Vili breve con visita guidata a Trento.

Per quanto riguarda la Via Spluga, puoi prenotare il pacchetto “Via Spluga con gusto”, che coniuga trekking e sapori della tradizione: include una degustazione di vini con show cooking experience di pizzoccheri valtellinesi e 2 packet lunch forniti dagli hotel ospitanti. L’itinerario è studiato per essere svolto in autonomia, ovvero senza guida, ma provvederemo a fornire info e tutta la documentazione specifica prima della partenza.
Per scoprire tutti i dettagli e organizzare la tua estate in montagna, consulta il nostro sito e contattaci per scegliere l’esperienza più adatta alle tue esigenze.
 

Redazione Caldana Travel

Condividi l'articolo
Facebook Twitter LinkedIn WhatsApp