Diari di viaggio

Parigi, Versailles e Fontainebleau del 12/08

Partiamo da Milano,  dove c'è lo smistamento passeggeri,  con una piccola sorpresa:  il pullman del tour  "Castelli della Loira" 

(che ha come prima tappa Fontainebleau,  esattamente come noi)  è guasto,  ospitiamo quindi a bordo del nostro pullman anche questi passeggeri, che "ritrovano" il loro pullman naturale nel tardo pomeriggio in un casello autostradale francese a poche ore da Fontainebleau.  

Il 13 agosto visitiamo il Castello di Fontainebleau, con i suoi meravigliosi giardini e i Grandi Appartamenti di Napoleone e del Papa,  ricchi di mobili antichi conservati perfettamente,   le decorazioni, gli oggetti antichi  (orologi d'oro, armi come le spade e le sciabole e divise militari, quadri e affreschi di grande pregio), nei giardini c'è uno stagno con le carpe e gli uccelli acquatici.

Nel pomeriggio del 13 agosto arrivo a Parigi e primo tour panoramico in pullman a visitare la Tour Eiffel  (partiamo ai piedi della grande torre),  Place de la Concorde e l'entrata dei giardini del Museo  Louvre,  Piazza del Trocadero, il ponte Alessandro III°,  l'itinerario degli Champes Elysèes e il passaggio sotto l'Arc de Triomphe. Un'ora libera, molti di noi (io compreso) salgono sui piani della Tour Eiffel per vedere Parigi dall'alto,  e poi trovo il tempo di salire su una carrozza e fare un breve mini tour panoramico dalla Tour Eiffel al Palazzo des Invalides con ritorno alla Tour Eiffel.

La mattina del 14 agosto visitiamo la sfarzosa e lussuosa Reggia di Versailles,  i suoi ampi e stupendi giardini  (con le splendide fontane e le forme geometriche di siepi, tagli dell'erba,  percorsi pedonali),  e all'interno le Sale dei Re di Francia e della Regina Maria Antonietta:  le stanze da letto,  la stanza dei ricevimenti  (nei quali il Re e la Regina pasteggiavano e si intrattenevano insieme alla Corte e ai nobili di Versailles), il grande Salone degli Specchi pieno di lampadari e statue,  gli affreschi e i dipinti,  i mobili perfettamente conservati, gli orologi d'oro. Si vede la mano del  "Re Sole"  Luigi XIV  che ebbe la grande idea di costruire la Reggia e del celebre architetto francese La Notre che la progettò e la realizzò.

Il pomeriggio del 14 agosto nuovo mini tour al centro storico (la Tour Eiffel,  Place de la Concorde,  l'Arc de Triomphe e il percorso degli Champes Elysèes), dopo aver visitato la splendida Cattedrale di Notre Dame con i suoi due rosoni uno diverso dall'altro,  le sue due torri,  le statue di Saint Denis  (all'esterno della Cattedrale, con la testa tra le mani) e di Santa Giovanna d'Arco  (all'interno della Cattedrale)  e  dopo aver pranzato in uno dei tanti ristoranti che abbiamo incontrato lungo la passeggiata al Quartiere Latino.Concludo la splendida e ricca giornata del 14 agosto con un mini tour da solo su un risciò a pedali  (partenza dall'Arc de Triomphe, poi attraversamento del centro passando per Piazza del Trocadero,  la Tour Eiffel vista dal basso,  il Ponte Alessandro III°, Place de la Concorde,  il percorso degli Champes Elysèes e arrivo di nuovo all'Arc de Triomphe) e con la tradizionale mini crociera su un  "bateau mouches" sulla Senna,  che ci permette di vedere Parigi da una prospettiva magica e di assistere al grande spettacolo della Tour Eiffel illuminata a festa.

La mattina di Ferragosto abbiamo fatto un tour panoramico in pullman passando davanti all'Opera Garnièr  (di cui abbiamo visto gli esterni),  a Place Vendome con i suoi numerosi negozi di alto lusso e di gioielleria,  alla Piazza della Bastiglia con il bastione che elenca il nome dei rivoluzionari morti durante l'assalto alla Fortezza, e poi la passeggiata nel Quartiere Marais e a Place des Vosges per vedere i lussuosi appartamenti di Re Luigi XIII e di Victor Hugo.  Conclusione della mattinata sul Colle di Montmartre con la spettacolare visione di Parigi dall'alto e dal piazzale della Basilica del Sacro Cuore,  passeggiata nel villaggio di Montmartre e in particolare nella Piazzetta degli Artisti  (Place de Tertre)  nella quale mi sono fatto realizzare un ritratto / caricatura da un artista di strada del luogo,  e pranzo libero a Montmartre.

Il pomeriggio del 15 agosto quasi tutti hanno aderito alla visita al Museo Louvre con l'esposizione dei suoi numerosi capolavori:  il capolavoro di Leonardo da Vinci  "La Gioconda",   il quadro capolavoro di Johannes Vermeer  "La merlettaia",   due ottime sculture di Michelangelo Buonarroti  ("Lo schiavo morente"  e  "Lo schiavo ribelle"), altri numerosi dipinti e sculture definite  "capolavori"  dai massimi esperti d'arte.   Nel Louvre si possono anche visitare:  la Piramide a forma rovesciata all'ingresso del Museo,  i grandi giardini chiamati Tuileries, il centro commerciale posto sotto il museo che è una vera e propria  "cittadella sotterranea",   e  fare un giro sulla ruota panoramica, nel punto più alto della ruota panoramica si possono vedere in splendida visuale i giardini del Tuileries in tutta la loro grandezza e bellezza. Ritornando all'hotel in pullman,  si sono potute ammirare di nuovo gli esterni dell'Opera Garnièr,  il Pantheon e i grandi magazzini della Galleria Lafayette.

Concludo dicendo che è stato un viaggio ben organizzato,  con ampi spazi al tempo libero e tantissimi musei, opere,  capolavori, monumenti da visitare;  un grande ringraziamento deve essere fatto alla simpaticissima accompagnatrice ELENA  che era accompagnata a sua volta dal marito,  alla guida locale  ENZO  (molto preparato anche sulle vicende storiche degli anni della Rivoluzione Francese)  e  all'autista RENATO,  e a tutte le 36 persone che hanno composto questo gruppo ben affiatato.

GUIDO DONATI

(UNO DEI PARTECIPANTI AL TOUR)
Redazione

Condividi l'articolo
Facebook Twitter LinkedIn WhatsApp
TI CONSIGLIAMO...
Francia: il Grande Sud-Ovest

Francia: il Grande Sud-Ovest

POTRESTI LEGGERE ANCHE...