Proposte di viaggio

Nel paradiso dei laghi di Plitvice: il percorso consigliato per un tour

Cosa vedere ai laghi di Plitvice: il percorso consigliato per non perdere nulla!

Quando termina il lungo inverno, il ghiaccio si scioglie, i fiori fioriscono, il paesaggio si tinge di verde e i laghi di Plitvice si svegliano, mostrandosi in tutto il loro splendore.
Il parco più antico ed esteso della Repubblica di Croazia è, però, un vero spettacolo in ogni stagione dell’anno, anche durante quella fredda, quando diventa un posto fatato, tra cascate ghiacciate e laghi di cristallo.

Ciò che più conta, infatti, è vivere l’esperienza della visita al meglio: proprio per questo, vogliamo svelarti di più sui laghi di Plitvice e il percorso consigliato, per non rischiare di perderti tra i diversi ingressi e itinerari che si estendono per decine di chilometri.

Cosa sapere sui laghi di Plitvice prima di partire per un tour

Il nome lascia intuire che si tratti di un complesso di laghi, magari tre o quattro! In realtà, sono ben 16, collegati tra loro da una serie di ruscelli, canali e cascate.
I laghi di Plitvice sono alimentati dai fiumi Bijela Rijeka e Crna Rijeka (Fiume Bianco e Fiume Nero) e da sorgenti sotterranee che garantiscono il colore azzurro intenso e la limpidezza dell'acqua. 

L’intera area prende il nome di Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice, il primo della Croazia istituito nel 1949 e che, per la sua maestosità e il suo ecosistema, nel 1979 è diventato Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Il Parco è inserito nel più ampio contesto dell'area carsica dinamica, nel quale le forme carsiche, formano crepe nella roccia che permettono all'acqua di affiorare, e si divide in due parti:
  1. una parte superiore, dove i laghi sono circondati da imponenti foreste e sono collegati da spettacolari cascate;
  2. una parte inferiore, dove ci sono laghetti, specchi d'acqua di minore dimensione e una vegetazione più bassa. 

Quali sono i percorsi disponibili per visitare i laghi di Plitvice?

Il Parco dei Laghi di Plitvice può essere esplorato attraverso una vera e propria “immersione” al suo interno. Infatti, sono disponibili una serie di sentieri e passerelle di legno, che scorrono proprio lungo il profilo dei laghi, permettendo di camminare sopra, sotto e attraverso la natura, a tratti sorniona, a tratti selvaggia e rumorosa.
Per entrare nel Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice ci sono due entrate, chiamate rispettivamente entrata 1 (ingresso NORD) ed entrata 2 (ingresso SUD), entrambe con all’esterno degli ampi parcheggi per le auto, dove si fermano anche tutti i pullman.

Esiste anche un terzo ingresso, l’ingresso Flora, che si trova sul lago Kozjak ed è comodo per chi soggiorna a Plitvica Selo, in quanto è il meno affollato e a poca distanza dal villaggio.

Per vedere questi che sono tra i laghi più belli d’Europa ci sono quattro sentieri escursionistici che sono organizzati in 8 percorsi di diversa durata e difficoltà:
  1. Percorso A. È circolare e permette di visitare solo i laghi inferiori. Questo sentiero inizia all’ingresso 1, scende fino alle passerelle sui laghi dove vedrai la Veliki Slap e le varie cascate. Al ponte Kozjak, è possibile tornare indietro fino all’ingresso 1 a piedi o con la navetta. Questo percorso è il migliore se hai poco tempo a disposizione, ma perdere i laghi superiori è davvero un peccato.
  2. Percorso B. Estensione del percorso A, comprende in più la navigazione in battello sul Lago Kozjak (il lago grande) fino alla parte opposta e una corsa in trenino al ritorno.
  3. Percorso C. Si tratta di un percorso B esteso. La prima parte infatti è identica, ma invece di tornare all’ingresso 1 dopo che la barca ha attraversato il lago Kozjak, si continua l’escursione lungo altri tre laghi, fino al lago Proscansko. Questo percorso è lungo 8 km e sono necessarie dalle 4 a 6 ore. Alla fine del percorso è possibile prendere il trenino e tornare all’ingresso 1.
  4. Percorso K1. Include anche un’escursione al Proscansko Jezero (il lago più grande) ed è lungo 18,3 km: per percorrerlo ci vogliono da 6 a 8 ore ed è un’escursione impegnativa.
  5. Percorso E. Questo è un percorso breve che inizia dall’ingresso 2, prosegue con una breve traversata in barca attraverso il lago Kozjak e conduce lungo i laghi superiori, fino al Proscansko Jezero. Il percorso è lungo 5,2 km e richiede da 2 a 3 ore.
  6. Percorso F: si inizia dall’ingresso 2 con un giro in barca attraverso il lago Kozjak. Da lì si continua la visita e si percorre il sentiero attraverso i laghi più bassi fino alla grande cascata. Al tuo ritorno, dovrai salire fino alla fermata del bus navetta. Il percorso è lungo 4,6 km e richiede da 3 a 4 ore.
  7. Percorso H: Parte dall’Ingresso 2 e permette di arrivare alla cima dei Laghi Superiori in trenino. Qui inizia l’escursione lungo i laghi fino al lago Kozjak dove si prende la barca si prosegue a piedi verso i laghi inferiori fino alla Grande Cascata e si torna al punto di partenza con il bus navetta. Il percorso è lungo 8,9 km e richiede da 4 a 6 ore.
  8. Percorso K2: simile al percorso K1, offre l’opportunità di esplorare l’intera sezione dei laghi del parco. Il percorso è lungo 18,3 km e richiede da 6 a 8 ore.
In alternativa, è possibile spostarsi anche solo in battello e con la navetta (chiamata anche trenino panoramico) e, ovviamente, non è obbligatorio seguire un percorso di visita specifico, si può anche vagare liberamente!

Ma qual è ai laghi di Plitvice il percorso consigliato per ammirare il loro spettacolo naturale?

Laghi di Plitvice: il percorso consigliato per vivere la loro magia!

Ovviamente, la scelta del percorso da seguire per visitare i Laghi di Plitvice è molto soggettiva.

Dipende dal tempo a disposizione, ma anche dalle proprie possibilità perché, come abbiamo visto, alcuni percorsi possono essere più impegnativi e richiedere sforzi fisici maggiori. Tuttavia, a parte il K1 e il K2, i più lunghi, tutti gli altri sono accessibili a chiunque.

Se il tempo a disposizione è poco, un’ottima idea è scegliere un percorso breve, come quello A o E.
Per vivere tutta la magia che offrono i laghi di Plitvice, il percorso consigliato però, secondo noi, è quello H, con il quale si raggiunge in trenino la sommità dei Laghi Superiori, ovvero il Lago Proscanko. Da qui si passeggia in una zona piuttosto in pendenza, ma si può scegliere una parte in discesa, accessibile anche a famiglie con bambini, per raggiungere i Laghi Inferiori.

Da qui inizia una suggestiva escursione in barca, durante la quale si visita la Grotta Šupljara, e la Cascata Grande (Veliki Slap) per poi risalire lungo il percorso panoramico che conduce alla stazione del trenino, con il quale si torna all’Ingresso 2.

Insomma, questo percorso permette davvero di godersi a pieno la bellezza dei laghi di Plitvice e in un tempo anche abbastanza ridotto (dalle 4 alle 6 ore).

Come organizzare il tuo viaggio in Croazia con Caldana Europe Travel?

Ora che hai le idee più chiare sui laghi di Plitvice e il percorso consigliato, se stai pensando di organizzare un viaggio in Croazia, sappi che sono tante le bellezze da vedere nei loro dintorni.

Da non perdere, nella vicina Slovenia, le Grotte di Postumia, la più grande cavità del Carso che si visita con un trenino elettrico per permette di ammirare un paesaggio lunare di stalagmiti e stalattiti. Tra le città croate, invece, meravigliosa Rovigno, un tempo caratteristico borgo di pescatori ed oggi importante centro turistico, così come la capitale Zagabria, città dal volto mitteleuropeo, che vanta una storia quasi millenaria.

Queste sono solo alcune tappe del nostro tour “Lubiana, Zagabria, Istria e Laghi di Plitvice” tra Slovenia e Croazia, un’occasione unica per immergersi nella meraviglia della natura e nella storia.

Contattaci per avere maggiori informazioni e prenotare il tuo posto!



Redazione Caldana Travel

Condividi l'articolo
Facebook Twitter LinkedIn WhatsApp
TI CONSIGLIAMO...
Slovenia e la verde Valle dell'Isonzo

Slovenia e la verde Valle dell'Isonzo