Proposte di viaggio

Quando andare ad Amsterdam per visitare il gioiello tra i canali

Tulipani in fiore o mercatini di Natale? Ecco come scegliere quando andare ad Amsterdam

In passato tra le città più ricche e potenti al mondo, oggi Amsterdam offre uno spettacolo unico grazie alla sua architettura, frutto dell’intreccio tra terra e acqua che caratterizza tutto il suo territorio e le conferisce un’atmosfera quasi surreale.

Famosa come la “Venezia del nord”, sorge infatti sull’estremità meridionale del lago IJssel, su 90 isolette ed è attraversata da ben 165 canali collegati tra loro da oltre 100 ponti.

Se hai sempre sognato di visitarla, considerando la sua particolare posizione geografica, ti stai chiedendo quando andare ad Amsterdam per godere al meglio delle sue bellezze? Scopriamolo insieme.

Quando andare ad Amsterdam? Ecco perché ogni stagione è quella giusta

Come tutte le città del mondo, anche ad Amsterdam vi è un periodo di alta stagione, ovvero quello favorito dal clima più piacevole ed uno nel quale le condizioni meteo sono, generalmente, più sfavorevoli.

Tuttavia, non vi è un momento dell’anno del tutto sconsigliato per andare ad Amsterdam, perché grazie alla sua posizione geografica, è visitabile tutto l’anno e, infatti, propone in ogni stagione eventi e attrazioni.

Se, quindi, ti sta chiedendo quando andare ad Amsterdam, hai solo l’imbarazzo della scelta, che puoi basare sulle tue preferenze personali. Per darti un’idea, soprattutto del clima e del paesaggio, ecco le caratteristiche di ogni stagione:

- Primavera. Come spesso accade, è il momento migliore per visitare la città grazie alle temperature miti ma, in questo caso, per un motivo in più: Amsterdam offre, infatti, lo spettacolo della fioritura dei tulipani, in particolare tra aprile e giugno, periodo nel quale è davvero imperdibile Parco Keukenhof, considerato quello primaverile più bello del mondo e che si trova a Lisse, poco distante da Amsterdam. Considera, però, che l’affluenza dei turisti aumenta esponenzialmente, così come il prezzo. La settima clou poi, è quella della Festa Nazione del Giorno del Re (27 aprile o il giorno precedente se il 27 cade di domenica), ovvero il giorno di nascita di re Willem-Alexander.
 
- Estate. La temperatura sale, ma non troppo. Sicuramente il clima è più umido e potrebbe piovere più facilmente, ma soggiornate qui in questo periodo permette di godere più facilmente di tutte le attività all’aria aperta che Amsterdam offre, come ad esempio crociere sui canali, ai parchi, passeggiate in bicicletta e serate all’aperto in uno dei tanti locali nelle zone di Leidensplein e Rembrandtplein.

- Autunno. Stagione che offre un ottimo compromesso, un clima tollerabile e prezzi migliori. Settembre e ottobre poi, sono i mesi della cultura, quindi sono tante le proposte che comprendono aperture gratuite dei più bei musei della città, ma anche eventi che riguardano cinema, musica e arte in genere. A settembre, per esempio, si svolge l’IBC Amsterdam, una delle fiere più importanti nel campo della comunicazione.

- Inverno.  Il clima in Olanda non è temperato, ma chi non soffre particolarmente il freddo, può godersi una cioccolata calda in uno dei tanti caffè, pattinare lungo i canali ghiacciati e godere di un’atmosfera davvero suggestiva, soprattutto durante le feste di Natale, quando Piazza Dam si anima con il mercatino e si accendono migliaia di lucine tra i canali. A Capodanno poi, sono tantissimi gli eventi organizzati da Museumplein a Piazza Dam.

5 curiosità su Amsterdam da scoprire tutto l’anno

Abbiamo visto che scegliere quando andare ad Amsterdam è semplice, ma allo stesso tempo complicato, perché ogni periodo offre delle suggestioni! Ora però vogliamo svelarti anche qualche curiosità su questa magica città:

1. Gli edifici inclinati in avanti. Nella fitta rete di canali, inseriti nella lista dei siti Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, si trovano circa 2200 edifici, di cui 1550 sono considerati “residenze di interesse storico”. Questi, in gran parte costruiti durante il ‘600, “secolo d’oro” dell’economia olandese, si presentano inclinati in avanti. Perché? Ciò è dovuto alla destabilizzazione prodotta dal fiume Amstel, ma anche perché sono stati progettati proprio così. Sono circa 11 milioni le travi in legno che servono a mantenerli stabili e sulla sommità si trova un gancio, utilizzato per sollevare i mobili e farli entrare negli appartamenti che hanno scalinate strettissime.
 
2. È la città con più musei al mondo, considerando la relazione tra numero di musei e grandezza della città. Di preciso, sono circa 51. Tra i luoghi da vedere ad Amsterdam, infatti, c’è senza dubbio il famosissimo Van Gogh Museum, che conserva una delle raccolte pittoriche più complete del grande artista.
 
3. In Piazza Dam scorreva un fiume. Otto secoli fa venne costruita una diga per deviarne il corso e fondare Amsterdam con i meravigliosi canali che possiamo ammirare oggi.

4. Ci sono più canali che a Venezia. Amsterdam, infatti, conta ben 165 canali. Mentre Venezia circa 150.
 
5. Ci sono più biciclette che persone! Non a caso è considerata “la città delle biciclette”, il mezzo prediletto per passeggiare e spostarsi dai cittadini, ma anche dai turisti. La quantità di bici in strada è tre volte superiore a quella delle auto e alcuni ciclisti possono essere un po' spericolati, quindi meglio usare sempre i percorsi pedonali.

Come scoprire Amsterdam e dintorni con un tour?

Se ancora sei indeciso su quando andare ad Amsterdam, sai un’occhiata alle date dei nostri prossimi viaggi in Olanda e potresti trovare il periodo più adatto alle tue esigenze!

Il “tour Amsterdam e Olanda consente di scoprire la città in ogni angolo, ma anche di fare un’escursione in Olanda del Nord, in un suggestivo paesaggio di canali, campi di tulipani e mulini a vento: a Zaanse Schans, un villaggio tradizionale olandese, sono ancora in funzione e gli abitanti si occupano delle attività tradizionali.
Contattaci per avere maggiori informazioni e prenotare!


Redazione Caldana Travel

Condividi l'articolo
Facebook Twitter LinkedIn WhatsApp
TI CONSIGLIAMO...
Capodanno a New York

Capodanno a New York

Tour con Accompagnatore dall'Italia: dal 30 Dicembre al 4 Gennaio

POTRESTI LEGGERE ANCHE...