Sicurezza COVID Sicurezza COVID

Proposte di viaggio

Cosa vedere in Bretagna e Normandia: l'itinerario ideale per un tour

In Bretagna e Normandia l’itinerario ideale passa tra falesie bianche, scogliere rosa e villaggi pittoreschi

Romantiche e allo stesso tempo selvagge, con le loro coste frastagliate, le grandi scogliere bianche sulle quali s’infrange un mare turchese che ha assistito allo sbarco in Normandia nel giugno del 1944, uno degli eventi più importanti della storia, Normandia e Bretagna sono senza dubbio tra i luoghi più suggestivi al mondo.

Se stai sognando di intraprendere un viaggio qui, ci pensiamo noi a proporti per Bretagna e Normandia l’itinerario ideale, quello del nostro “Gran tour Bretagna e Normandia”, che parte dalla cittadina che ha ispirato Claude Monet per le sue opere più importanti, percorre le meravigliose coste e arriva sui luoghi dello sbarco, fino a Vannes e Nantes, pittoresche cittadine medievali.

Cosa vedere in Normandia?

Il tour che abbiamo ideato permette di percorrere la costa nord della Francia affacciata sull’Atlantico, ammirando scenari naturali che definire suggestivi è riduttivo, ma anche cittadine e villaggi ricchi di tradizioni, rimasti immutati nel tempo.
Ecco alcune cose da vedere in Normandia, la terra sacra degli impressionisti, che entreranno nel tuo cuore, per non lasciarlo più.

- Giverny

Sulla riva destra della Senna sorge questa cittadina nota in tutto il mondo per essere stata dipinta da Claude Monet. Il pittore impressionista, infatti, visse qui a lungo, in questo incantevole villaggio di campagna che si veste di mille colori in primavera, dove la vera meraviglia è il giardino, un vero e proprio tripudio di fiori e paradiso per gli occhi.

- Rouen

Perla della Normandia, è un gioiello architettonico nel quale si fondono storia, arte, e cultura, tutto condito da una vivace vita sociale e un’ottima cucina. Incastonata tra il mare e la Senna, e rimasta magicamente illesa dalle devastazioni della guerra, Rouen ospita la Cattedrale gotica di Nôtre dame, tra le più maestose e belle, un centro storico medievale con 200 case a graticcio, sopravvissute anche alla guerra dei Cent’anni. Un patrimonio storico davvero inestimabile.

- Costa di Alabastro

Il nostro itinerario prosegue sulla costa, e prevede la visita di Étretat, un suggestivo villaggio di pescatori incastonato tra le due scogliere più belle della costa, la Falaise d’Amont e la Falaise d’Aval, che ti lasceranno senza fiato.
Attraverso il Pont de Normandie, che collega Alta e Bassa Normandia, si raggiunge Honfleur, delizioso porticciolo sull’Atlantico rimasto quasi immutato nel tempo e che conserva il fascino dei porti di mare. Imperdibile una passeggiata panoramico sul lungomare di Le Havre, grande porto marittimo sull’estuario della Senna, dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Unesco.

- Bayeux

Conserva stradine medievali, canali con i mulini e l’arazzo medievale, dichiarato Patrimonio Dell’Umanità dall’Unesco: 68 metri di tela dipinta, la Tapisserie de Bayeux, racconta l’invasione dell’Inghilterra così come l’hanno vissuta i normanni e che è in grado di portarti indietro nel tempo.

- Spiagge dello sbarco

Il 6 giugno 1944 sbarcarono inglesi, americani e canadesi sulle spiagge di Utah, Omaha, Gold, Juno e Sword, per liberare la Francia dall’occupazione nazista. Qui in zona si susseguono cimiteri, musei e installazioni, come il Museo della Liberazione di Cherbourg, col manichino del soldato americano John Steele appeso sul campanile. Da non perdere poi il cimitero americano di Colleville-sur-mer (sulla spiaggia di Omaha Beach) e Arromanches dove, con la bassa marea, sono visibili i resti di Port Winston, il porto artificiale costruito in una sola giornata dalle truppe britanniche. 

- Mont Saint Michel

Definita “Meraviglia dell’Occidente” e parte del Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco, la grandiosa abbazia benedettina si trova su un isolotto roccioso, spazzata dalle maree più alte d’Europa: qui, infatti, il mare si ritira per chilometri e vi fa ritorno molto velocemente, trasformando l’abbazia in una vera e propria isola! Per godere del panorama migliore, basta salire sulla sommità, e ammirare la baia selvaggia circostante.

Cosa vedere in Bretagna?

Dopo aver visitato la Normandia si raggiunge la regione della Bretagna, ricca di panorami mozzafiato.

- Costa di Granito Rosa
Regno di piccole insenature con sabbia bianca e acque turchesi, paesaggi selvaggi e il sentiero dei doganieri, deve il suo nome ai giganteschi massi di granito che emergono dalla brughiera, costeggiando il litorale: pensa che solo tre litorali al mondo hanno questa particolarità di granito rosa, ottenuto da una miscela di tre minerali (mica, feldspato e quarzo), gli altri si trovano in Cina e in Corsica.
Da qui si parte alla volta di soste panoramiche a Ploumanach per ammirare la meravigliosa spiaggia con il famoso faro, Tregastel e Perros-Guirec, per raggiungere il Finistére, la regione più occidentale della Francia e visitare la zona dei Calvari o Complessi Parrocchiali, testimonianza della devozione del cattolicesimo tradizionale bretone.

- Quimper e Punte della Bretagna

Quimper è la città più antica della Bretagna, con il suo suggestivo centro storico medievale, le tipiche case bretoni e la cattedrale di St. Corentin. Da qui si parte per un percorso straordinario lungo il litorale bretone, dove rifarsi gli occhi con panorami mozzafiato, degni delle più belle cartoline: Punta del Raz è la punta più occidentale di Francia e, tra ripide scogliere e mare di smeraldo, offre una meravigliosa vista sull’Île de Sein e, quando il tempo è sereno, sul faro di Ar Men. Il punto panoramico per eccellenza!
Punta di Pen- Hir, è una “croce di roccia”, il più spettacolare dei 4 promontori della Penisola di Crozon. Le sue alte scogliere e le profonde insenature sono il risultato della frattura verificatasi milioni di anni fa, che ha portato anche alla luce i filoni di quarzite, liberandoli dalla copertura di arenaria che li nascondeva.

- Golfo del Morbihan e Vannes

Morbihan, “piccolo mare” in bretone, è la perla della Bretagna del sud, caratterizzato da luci brillanti, isole e isolotti (circa 40) e belle case sul mare, che ospita anche i famosi megaliti (Menhir, tombe, tumuli e dolmen) costituiti da blocchi massicci di granito, eretti in epoca neolitica.
Vannes è pittoresca cittadina medievale di arte e storia, si trova alle porte del Golfo. Fortificata dai Romani, fu residenza dei duchi di Bretagna e oggi offre un centro storico di grande bellezza, con 171 case a graticcio. Da vedere i bastioni medievali, tra i meglio conservati della Bretagna, che danno vita ad una suggestiva passeggiata attraverso la Garenne, un sentiero che li costeggia, punteggiato da giardini e bei lavatoi. Da non perdere anche la Cattedrale Saint-Pierre, dove si trova la tomba di San Vincent Ferrier, patrono della città.

- Nantes

Tra Bretagna e Normandia, l’itinerario ideale non può prescindere da Nantes, sulle sponde della Loira. Meravigliosa la Cattedrale, ma da non perdere anche il Castello dei Duchi di Bretagna, mostra influenze gotiche e segni del Rinascimento italiano.

Bretagna e Normandia: l’itinerario ideale con il nostro tour

Abbiamo fatto un excursus su cosa vedere in Normandia e Bretagna, attraverso le tappe del nostro “Gran Tour Normandia e Bretagna”, 11 giorni che ti porteranno alla scoperta di 14 città, 3 siti Unesco, meraviglie naturalistiche e artistiche uniche al mondo.
Contattaci, scopri quali sono le prossime date di partenza e come prenotare. Il tour di Normandia e Bretagna è disponibile in formula tutto bus, solo tour e volo+tour. Le prossime partenze sono il 5 e il 12 agosto.



 

Redazione Caldana Travel

Condividi l'articolo
Facebook Twitter LinkedIn WhatsApp
TI CONSIGLIAMO...
I Colori della Provenza

I Colori della Provenza

POTRESTI LEGGERE ANCHE...