Sicurezza COVID Sicurezza COVID

Proposte di viaggio

Cosa fare in Sardegna: le esperienze imperdibili, che forse non conoscevi

L’isola come non l’hai mai vista! Cosa fare in Sardegna per scoprire la sua vera anima

Lì dove le montagne sono più alte, i paesaggi più impervi e le spiagge più incantevoli, è racchiusa la vera essenza di una terra che ancora oggi riesce a conservare tradizioni e sapori di un antichissimo passato.

La Sardegna è un’isola che, fuori dalle rotte più famose (ma non per questo meno belle), ha tantissimo da offrire: dalla natura più selvaggia, per sentirsi come i protagonisti di un film di Indiana Jones, fino alle torri di guardia spagnole e alle scogliere a picco sul mare turchese, che contrasta con i colori ocra dell’entroterra, per svagarsi e divertirsi.
Se anche tu vuoi entrare in contatto con la sua anima più autentica, ecco cosa fare in Sardegna. Scoprirai le nostre insolite esperienze, studiate con il nostro local expert d’eccezione, alle quali non potrai resistere!

Da nord a sud, il lato meno noto di un paradiso terrestre

In un territorio unico nel suo genere, immagina di andare a cavallo all’interno di un’oasi protetta, di intraprendere un suggestivo trekking costiero e di pagaiare su un fiume: un sogno?  

Sì, ma che puoi realizzare nel nord ovest della Sardegna, precisamente nei dintorni dell’unico bacino naturale dell’isola, il lago Baratze. Da qui potrai cavalcare fino alla spiaggia di Porto Ferro per poi esplorare tutto lo splendido territorio geominerario che la circonda, dov’è facile incontrare asinelli bianchi, cavallini sardi, daini e anche ammirare il volo maestoso dei Grifoni.

Nell’area di Capo Marrargiu è possibile seguire un percorso di trekking costiero, accompagnati da una guida turistica per andare a esplorare calette protette da falesie gigantesche ricoperte di macchia mediterranea, lì dove l’azzurro contrasta con il verde delle piante
.
Per immergersi nella natura selvaggia poi, la nostra esperienza “Vacanza attiva in Sardegna” termina con la risalita in kayak del fiume Temo, per poi scoprire il bellissimo borgo di Bosa caratterizzato da viuzze, case colorate e dal famoso Castello Malaspina.


Per scoprire la costa Ovest dell’isola, abbiamo pensato anche a qualcosa di più insolito: ti piacerebbe esplorare la Sardegna in furgone vintage? Questo insolito mezzo di trasporto ti porterà a vivere delle attività all’aperto incredibili, di fronte a panorami mozzafiato: potrai solcare il mare di Alghero in E-Surf, fare un’escursione in bike, snorkeling tra le calette remote della zona, senza trascurare una visita al centro storico della città catalana.

Imperdibili le Grotte di Nettuno, meraviglia geologica che nasconde storie e segreti, raggiungibile grazie ad un’escursione in barca.
Viaggiando lungo una delle strade panoramiche più belle della Sardegna, la litoranea Alghero - Bosa, si raggiunge Oristano e la sua spiaggia unica fatta di quarzo, per poi immergersi nell’area archeologica di Tharros, città fenicia nata quasi 3.000 anni fa.

La costa di Masua ospita il faraglione più alto d’Europa, grotte semisommerse e vecchie miniere vista mare, ideali da raggiungere in gommone, a bordo del quale i più romantici possono attendere il tramonto in una caletta riparata. 

Un tuffo nel passato! Ecco cosa fare in Sardegna

Per scoprire la millenaria storia della Sardegna, abbiamo pensato a un itinerario che permette di ripercorrerla partendo dall’Altare Rupestre di Santo Stefano ai confini tra Logudoro e Gallura, nel nord dell’isola: qui, nel lontano 5000 a.C., un popolo antenato incise simboli legati a riti sacri, ancora oggi “privi di confronti”.
Il viaggio prosegue poi presso la necropoli di Monte Siseri, la più affascinante della Sardegna, S’Incantu, per continuare nel complesso nuragico del 1500 a.C. situato nella valle dei nuraghi.

L’ultima affascinante tappa dell’esperienza “La storia della Sardegna, è dedicata al magnifico “cammino dei Templari” alla scoperta delle chiese che custodiscono firme misteriose e lavori finanziati dalla banca molto potente dell’epoca, quella dei Templari.

I sapori sardi in un’esperienza di gusto unica

Prodotti genuini del territorio, consumati in modo semplice, con le mani, sotto una fresca radura: in Sardegna, in particolare ne La Barbàgia, la zona più montuosa dell’isola, è possibile ritrovare un contatto così stretto con il territorio ed i suoi prodotti tipici.

Per i più “golosi” e amanti delle tradizioni culinarie, quelle che varcano i confini della storia, abbiamo pensato ad un’esperienza che attiva tutti e 5 i sensi: il “Gusto della Sardegna” ti porterà ad ammirare meravigliosi panorami passeggiando tra i filari, dove avviene la coltivazione finalizzata alla produzione del Cannonau di Sardegna, e non solo.

Un pastore ti porterà alla scoperta dell’area nella quale le capre vivono in libertà, grazie alle quali viene prodotto il formaggio sardo e, in un agriturismo locale, potrai imparare a fare, e servire, la pasta artigianale tipica sarda, scoprendo tutti i segreti della sua storia e i metodi di preparazione.

Ma non è finita: scoprirai anche, grazie ad un abile norcino locale all’interno di un piccolo salumificio barbaricino, le diverse fasi di lavorazione e preparazione della salsiccia secca sarda, il salume simbolo dell’isola!

Ovviamente…degustazioni incluse!

Come prenotare la tua esperienza in Sardegna?


Abbiamo visto cosa fare in Sardegna per scoprire i suoi volti meno noti, la storia, la cultura e i sapori di questa che è un delle isole più belle del mondo.
Per prenotare la tua esperienza non devi far altro che contattare lo staff di Caldana Europe Travel, al quale potrai chiedere maggiori informazioni sui “pacchetti esperienze di viaggio”, che includono sistemazioni in agriturismi tipici, visite, escursioni e tanti altri servizi che renderanno unico, piacevole e rilassante il tuo soggiorno!
 

 

 

Redazione Caldana Travel

Condividi l'articolo
Facebook Twitter LinkedIn WhatsApp
POTRESTI LEGGERE ANCHE...