Proposte di viaggio

Quando andare in Bretagna per un tour ricco di profumi, colori e tradizioni

Borghi medievali, spiagge dorate e scogliere rosa! Ecco quando andare in Bretagna per vivere un sogno

Circondata dall’Oceano Atlantico, costellata di baie nascoste che si alternano al verde della campagna e delle grandi foreste, ma anche ai borghi medievali, la Bretagna è una delle regioni più suggestive e affascinanti della Francia.

Fiera della cultura celtica che continua a onorare da secoli, custodisce un territorio ricco di paesaggi incantevoli ed estremamente eterogeneo. Lecito, quindi, chiedersi quando andare in Bretagna, ovvero qual è il periodo migliore dell’anno per visitare le antiche città, i castelli imponenti e la sua natura a dir poco spettacolare.

Quando andare in Bretagna: ecco il periodo migliore per lasciarsi incantare
quando andare in bretagna

La Bretagna si trova nel nord-ovest della Francia e il suo nome deriva dal popolo Bretone che si stabilì qui fuggendo dalla nativa Britannia, antico stato indipendente che corrisponde all’attuale Gran Bretagna.

La penisola bretone vanta un bel clima mite, mai troppo freddo o caldo, dovuto alle influenze della Corrente del Golfo e alla posizione geografica, incastonata tra la Manica e l’Atlantico.

Non c’è, quindi, un periodo dell’anno sconsigliato visitare la Bretagna. Tuttavia, essendo affacciata sull’Oceano Atlantico, spesso la regione è colpita dai venti che soffiano impetuosi, quindi le condizioni meteorologiche cambiano in modo repentino.
Considerando che si passa velocemente dal sole ai temporali, è quindi consigliabile portare sempre con sé ombrello e giacche antivento, ma anche infradito e costume: d’altronde le spiagge e il mare sono meravigliosi!

Per andare in Bretagna il periodo migliore è, infatti, l’estate (da giugno a settembre), quando la possibilità di trovare giornate piovose si riduce, le temperature sono piacevolmente miti e la regione si anima con eventi e manifestazioni a carattere storico e culturale, come il Festival Interceltico di Lorient, vera e propria culla della cultura celtica nella quale si celebrano la lingua, la musica e le tradizioni con un ricco programma di eventi e turisti che arrivano da tutto il mondo.

Ma invece quando vedere le maree in Bretagna? Questo fenomeno, nel corso del quale il mare sale e scende maggiormente (in Bretagna sale e scende due volte al giorno con una variazione di 50 mm), si verifica ogni 15 giorni al momento della luna piena o della luna nuova e le maree più grandi si possono ammirare a marzo e settembre, durante gli equinozi.

Cosa vedere in Bretagna, terra poeticamente selvaggia e incantata
quando andare in bretagna

Abbiamo visto quando andare in Bretagna, ma ora concentriamoci su cosa vedere in questa regione che possiede un patrimonio storico- culturale davvero immenso. Infatti, è stata abitata fin dall’era Paleolitica e Neolitica e, a partire dall’VIII secolo fu occupata dai Celti, poi dai Romani e dalle popolazioni germaniche. Nel VI secolo fu invasa dal popolo bretone, in fuga dalla nativa Britannia. Facile, quindi, intuire la ricchezza della sua storia e delle sue tradizioni!

Rennes è una città dalla radicata identità bretone, delle quale va molto fiera. Capoluogo della regione a misura d’uomo, vivace, dinamico e dal ricco patrimonio storico. Il centro storico è caratterizzato dalle case a graticcio, dalle case acciottolate, dai magnifici palazzi e dall’atmosfera festosa. In particolare, da non perdere la Cattedrale di Rennes, all’esterno molto classica e all’interno impreziosita con vetrate colorate, l’altare romani e i dipinti eccezionali.

Tra i villaggi più pittoreschi c’è Cancale che, affacciato sulla Costa Smeralda, è un vero e proprio paradiso per chi ama le ostriche, da degustare direttamente in spiaggia! Il suo cuore pulsante è, infatti, il porto, lì dove si trovano caffè, ristoranti, terrazze e fare una passeggiata fino al faro da Houle, dal quale ammirare tutto il borgo. In fondo a rue du Port, inoltre, si gode di una vista spettacolare sulla baia di Mont Saint Michel, storica meta di pellegrinaggio che vale davvero la pena raggiungere: si tratta di un isolotto roccioso che si trova di fronte alla costa normanna nel punto in cui si salta a quella bretone, collegato alla terraferma solo da un sottile lembo di terra che scompare con l’alta marea. Su di esso svetta l’abbazia di Saint Michel, vero e proprio capolavoro dell’arte gotica.

Da non perdere poi Saint Malo, la città dei Corsari fortificata e racchiusa tra le antiche mura. Dai bastioni è possibile godere di uno splendido panorama sulla Manica e sulle isole.

Tra i tesori nascosti della Bretagna c’è poi la Costa di Granito Rosa, che si trova tra Ploumanac’h e Perros-Guirec, caratterizzata da enormi blocchi di granito dalle incredibili sfumature rosa. Il luogo più magico lungo la costa è senza dubbio Ploumanach con il suo faro, la meravigliosa spiaggia di Saint Guirec e le formazioni rocciose dalle forme bizzarre e che possiedono nomi altrettanto particolari come il “Cappello di Napoleone” e la “Capanna degli innamorati”. Nel cuore della Costa di Granito Rosa da non perdere Trégastel, una piccola località balneare con 13 splendide spiagge sabbiose, ideali per una sosta relax.
quando andare in bretagna

Dalla costa di raggiunge facilmente Finistère, dipartimento della Bretagna nel quale sorge Quimper, la più antica della regione e capitale dell’antico Ducato di Cornovaglia, famosa per le maioliche fatte a mano dagli artigiani locali e per il suo caratteristico centro storico medievale dominato dalla grandiosa Cattedrale di Saint Coretin: le sue guglie gemelle raggiungono i 75 metri d’altezza ed è caratterizzata da una carta unicità architettonica dovuta soprattutto alla navata centrale, inclinata di 5 gradi rispetto al coro per rappresentare la testa di Cristo sulla croce.

Suggestive Concarneau e Ville Close, cittadella fortificata circondata da mura di granito rosa, ma un tour della Bretagna non può prescindere da Vannes, antica città dei duchi di Bretagna con i suoi bastioni murati, i giardini, il centro storico medievale e le piazzette deliziose. Incanta grazie alla sua anima antica e all’atmosfera vivace.

Parti alla scoperta della Bretagna (e non solo) con Caldana Europe Travel!

Ora che sai quando andare in Bretagna e cosa vedere non vedi l’ora di partire? Partecipa allora al tour della Bretagna che noi di Caldana Europe Travel abbiamo ideato, nel quale sono previste diverse tappe ed escursioni per ammirare i luoghi più suggestivi.

Se, invece, desideri visitare Bretagna e Normandia in modo più approfondito, raggiungendo ad esempio anche Giverny, Rouen e le Spiagge dello Sbarco, puoi scegliere il “Gran tour Normandia e Bretagna”, due regioni confinanti che sono un’accoppiata classica per un viaggio in Francia.
Contattaci per avere maggiori informazioni e prenotare!



Redazione Caldana Travel

Condividi l'articolo
Facebook Twitter LinkedIn WhatsApp
TI CONSIGLIAMO...
Dordogne e Perigord, nel cuore delle tradizioni

Dordogne e Perigord, nel cuore delle tradizioni

Tour Dordogne e Perigord: fra Preistoria, Medioevo e gastronomia raffinata